Curiosità - Shiba Inu - Allevamento Tessaiga

 Tessaiga Shiba Inu
Il Primo Allevamento Italiano Registrato al Nippo Club - Giappone
Vai ai contenuti

Menu principale:

Curiosità

Shiba Info > About Shiba
1)Questo è un tema quantomai divertente!!!
Pur essendo una razza poco conosciuta, o forse proprio per questo, lo shiba è oggetto di una notevole quantità di luoghi comuni, anche piuttosto singolari! Man mano cercherò di aggiornare questa parte..intanto eccone alcuni:

"Lo shiba discende dal Chow Chow...è frutto di incroci con..." FALSO! - Lo shiba è la più antica razza asiatica e una delle più antiche razze esistenti. Lo shiba è il piccolo canide predatore che seguiva le migrazioni delle popolazioni nomadi attraverso lo stretto di Bering, durante le glaciazioni. Lo shiba certamente può considerarsi una razza Naturale, ovvero una razza selezionata dall'ambiente , così come il basenji, per esempio, che risulta essere di poco più recente. i recenti studi firmati da Ostander e Wayne del 2006 dimostrano, attraverso l'analisi del DNA mitoc. che le razze canine si sono diffuse dall'asia sino all'occidente con un andamento geografico a semiluna. Il cane più antico risulta essere proprio lo shiba inu, che è anche quello dalla morfologia più ancestrale. E' definito dalle ns tassonomie occidentali "primitivo", ma ritengo sia più corretto il termine usato dagli studi americani, ovvero "ancestrale".

"Lo Shiba è un Nordico" : FALSO! - La tassonomia FCI non lascia dubbi sul fatto che lo shiba NON sia un nordico. Lo shiba si trova nel Gruppo 5 denominato "Cani di tipo Spitz e Primitivo" ("Spitz and Primitive Type). Da notare che il gruppo non è denominato "gruppo dei cani nordici" come in italia si usa -scorrettamente- dire nel gergo comune. E' pur vero che il nucleo originale del gruppo 5 era quello dei cani nordici, classificati oggi nei sottogruppi 1-2-3 , differenziati per l'attitudine specifica della razza. Lo shiba si colloca nel gruppo 5, sottogruppo 5 - Asian Spitz and related breeds (Spitz asiatici e razze affini). Appare fin troppo chiaro, quindi che lo shiba, con tutte le native, tutto è tranne che un nordico! Questa tassonomia è frutto sia di ragioni storiche che di tipo. Cominciamo col sottolineare che per morfologia e indole lo shiba e le razze native poco o nulla hanno a che fare coi nordici. Tale differenza trova fondamento nella storia: le native sono razze ancestrali, mentre i cani nordici sono frutto per la maggior parte di ibridazioni e selezioni moderne (seconda metà 800 in poi). I caratteri selvatici sono nello shiba molto piu' forti che in un nordico. Nel nordico è la selezione ad un lavoro che ha conservato i tratti selvatici utili ai compiti che quella razza era chiamata a svolgere, ma sempre in collegamento ed in funzione delll'uomo. Lo shiba e le altre native(meno per l'akita, che rimane la più anomala delle razze native) invece svolgono il loro compito per istinto non indotto nè selezionato, pertanto anche il collegamento uomo-cane è piu' sottile, meno stretto e meno scontato. Le razze native hanno seguito l'uomo durante le glaciazioni e così si sono conservate nelle selve, i cani nordici nascono da una selezione che ha valorizzato alcune caratteristiche del canide selvatico come utili alle finalità umane. Il nordico nasce, al pari della totalità delle altre razze moderne, per l'uomo e con l'uomo, mentre lo shiba e l'uomo si sono trovati, così come è successo per moltissime razze naturali (come azawakh, basenji ecc). C'è da dire che anche lo shiba, oggi, è entrato nel vortice delle selezioni moderne e dello show come parametro principe (ahimè), e pur rimanendo piu' difficle, come razza, di un border o un labrador, la selezione moderna ha smussato tantissimi lati del carattere e del temperamento di questi cani, nel bene e nel male. Lo shiba che oggi hanno le famiglie in casa in occidente, non è certo lo shiba anche solo di 10 anni fa! Ma lo shiba in occidente è già oggi differente dagli shiba di linea alta in Giappone. Basti pensare che , sopratutto in occidente, lo shiba è oggi diversissimo anche nella morfologia, nello stile , nell'aspetto, è piu' "accomodante" rispetto a quello che per millenni ha attraversato la storia. E' anche uno dei motivi per cui in madrepatria si ritiene che la qualità di "soboku" si stia sempre piu' perdendo, e sia pertanto qualità quanto mai rara e preziosa da preservare e mantenere. Qualità che è possibile trovare oggi, solo in certe linee nel Giappone più tradizionale , e solo fortuitamente in occidente.


  
Il Bianco & Il Tigrato : Cominciamo col chiarire che il Tigrato nello SHIBA NON ESISTE nè è mai esistito! troverete in rete talvolta standard o articoli che riportano fra i colori possibili il Tigrato. Incredibile ma vero! In realtà non so da dove nasca questo equivoco tutto Italiano, ho chiesto anche all'estero se ne sapessero nulla, e devo dire che i colleghi sono rimasti più che altro allibiti da questa (ennesima) diceria tutta italiana (ma forse dovrei smetterla di chiedere all'estero e lasciarli allibiti...). Probabilmente questo macroscopico errore deriva da cattive traduzioni dello standard Nippo o una semplice classica trasposizione dello standard akita sullo shiba (la volontà/tendenza di akitizzazione dello shiba è tutta italiana!). Perchè ritengo probabile che possa derivare da una cattiva traduzione dello standard Nippo? perchè lo standard Nippo è tutt'ora uno standard fatto da diversi standard intrecciati fra loro, cosa alquanto diversa da quelle che sono le nostre abitudini. Quando ho fatto la traduzione di tale standard (che è quella che trovate più spesso in rete) ho avuto non poche difficoltà nel comprenderne l'impalcatura e la costruzione. Una volta compreso che in realtà erano 5 standard intrecciati fra loro, dove su ogni punto di tipo veniva dato il carattere comune e poi le specifiche di razza, è diventato tutto più semplice. Nei colori vengono elencati tutti i colori possibili in TUTTE le razze native(shiba, shikoku, kay kiyshu e akita) e per ogni colore venivano specificate le razze che potevano manifestarlo: per il tigrato erano citate solo il Kai e l'akita MA NON LO SHIBA. I colori appartenenti E POSSIBILI nella razza shiba sono solo : ROSSO , SESAMO, BLACK & TAN E BIANCO. In Italia misteriosamente compare, come colore possibile, in rete anche il tigrato!    Differente discorso per IL BIANCO. Il bianco è da sempre un colore esistente in razza e pertanto tipico. Da sempre è il colore meno gradito nella più stretta tradizione di allevamento, tanto è vero che quando era ammesso (pre 1992 in FCI- in UK sono tutt'ora ammessi ) era specificato che doveva comunque essere preferito un cane di altro colore a parità di qualità. Insomma il bianco sullo shiba è DA SEMPRE UN COLORE "sfavorito in selezione". Ho avuto contatti in madrepatria che  mi hanno spiegato vagamente che il bianco sarebbe stato escluso in quanto colore avente correlazione negativa per il fattore salute in selezione. Probabilmente questo è dato dal fatto che il bianco in realtà è un rosso diluito e anche il gene urajiro avrebbe una manifestazione errata/negativa (le direttive sull'urajiro sono ormai strettissime e legate sempre al fattore salute/estetica). Ciò non toglie che i cuccioli e gli shiba bianchi risultino essere sani esattamente come tutti gli altri e spesso più "affascinanti". Chi non ha velleità espositive o riproduttive ha il privilegio di potersi permettere questa bellissima varietà di shiba ! Ma ricordate che lo shiba bianco in Italia e in Europa(esclusa Inghilterra) è un cane difettoso, non vi fidate di quei "furbi" venditori che ve lo propongano a prezzo maggiorato come rarità: è una truffa!Il bianco va ceduto a prezzo inferiore. Altra cosa che dovete sapere: i cuccioli bianchi hanno diritto e possono avere il pedigree come gli altri , ma avranno la dicitura "non ammesso alla riproduzione". I cuccioli bianchi sono di razza a tutti gli effetti, chi vi dice che sono meticci o considerati tali minimo pecca di ignoranza. Altra cosa che è necessario sapere, visto questo luogo comune che mi è stato riportato: "i cani campioni o discendenti di campioni non possono essere o avere bianchi" , questa è un'emerita stupidaggine! Il colore non conosce palmares e il bianco essendo colore tipico e previsto nel dna di razza spunta fuori regolarmente nonostante non vengano fatti riprodurre. Proprio per questa ragione un colore tipico di una razza è di per se inestinguibile! Quindi se andate a vedere una cucciolata e state cercando un semplice allegro bellissimo cane di famiglia, nel caso troviate uno shiba bianco, fateci un pensierino, è un lusso che solo un appassionato, ma non  un allevatore o espositore, si può permettere!!!

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu