Concetti fondamentali per comprendere lo shiba - Shiba Inu - Allevamento Tessaiga

 Tessaiga Shiba Inu
Il Primo Allevamento Italiano Registrato al Nippo Club - Giappone
Vai ai contenuti

Menu principale:

Concetti fondamentali per comprendere lo shiba

About Tessaiga > Our Mission > Nippo Style

Kan'i 敢為, Ryosei 良性, Soboku 素樸

Nella tradizione asiatica e ancor più nipponica, il corpo è anche espressione dello spirito, pertanto i concetti fondamentali per la selezione dello shiba non sono di tipo prettamente biometrico, ma hanno un significato complesso che descrive al contempo forma e psiche. La mente e il corpo non sono 2 entità distinte ma parte di un uno solo. Ecco allora la chiave per capire cosa significhi shiba attraverso i concetti lo descrivono nella tradizoone giapponese. Kan'i, Ryosei, Soboku si può dire siano il primo vero standard di questa razza e chi non ne conosce e comprende appieno il significato potrebbe selezionare una forma ma non preservare l'uno l'intero di questa razza.

Senza Kan'i, Ryosei, Soboku,
non hai uno shiba ma solo un guscio vuoto.

Kan'i 敢為


Ryosei 良性


Soboku 素樸


Kan'i : Significa "spirito forte e intrepido",  racchiude in se i concetti di " ben bilanciato in ogni sua parte, equilibrato nella mente, coraggioso e sicuro di se". Per questo lo standard punisce con l'esclusione dal giudizio cani timidi o aggressivi: perchè tali cani non posseggono alcun requisito psichico richiesto allo shiba. Il Kan'i è il primo elemento valutato in un raduno Nippo in Giappone e negli stati dove tali raduni sono ormai di lunga tradizione. Per quanto concerne il "ben bilanciato" è il primo elemento di correzione laddove si sia iniziato un lavoro sulla Nippo Way. Spesso i cani di selezione non Nippo (quindi anche quelli dei circuiti JKC fatti su misura per il gusto occidentale) presentano esagerazioni di mantello o struttura (eccessiva esilità/nevrilità o eccesso di massa, sul genere brachimorfo). Lo shiba è un cane privo di esagerazioni, è la razza che esprime il ns concetto latino di "aurea mediocritas", la bellezza dell'equilibrio, la bellezza dell'essenzialità. Il Kan'i è il concetto 0, il punto di partenza, le fondamenta della nostra casa "shiba".



Ryosei: Significa letteralmente "Buona Natura". Il carattere dello shiba deve esprimere doti quali lealtà e obbedienza, sempre vigile e attento, con sensi acuti e spirito di osservazione. Per questo lo shiba ha  tutto quello che serve per essere un buon guardiano. Ryosei è una qualità che descrive principalmente il carattere dello shiba, e chiarisce ancora una volta perchè lo standard Nippo sia così dettagliato circa il temperamento e il carattere, e si capisce eprchè nel protocollo di Handling della razza venga anche descritto come il cane si deve porre nei confronti del giudice. E' superfluo dire che un cane aggressivo o timito è un cane che non esprime la dote di Ryousei. il termine che più può essere equivocato è "obbedienza". Nella visione occidentale del cane , sopratutto nell'accezione post 900, l'obbedienza viene intesa come la capacità di rispondere ad un comando quali "seduto" , "terra", e così via. Questa accezione di "obbedienza" non è applicabile allo shiba e alle razze ancestrali in genere. In realtà il Ryosei descrive il feeling naturale che il cane deve avere con l'uomo, ovvero la capacità che uno shiba nella sua attività più naturale(la caccia) deve avere per rimanere collegato al conduttore. Lo shiba che perda il proprio conduttore durante una battuta di caccia sarebbe uno shiba privo di Ryosei. Essendo lo shiba un ausiliare da caccia generico esso deve avere forti capacità di iniziativa e forte problem solving, pertanto la capacità di "obbedienza" passiva tipico delle razze occidentali è in realtà assai scarsa, tanto è vero che presso gli appassionati di discipline sportive in Italia questa razza è poco apprezzata o peggio, ha una pessima reputazione. Tutto sta nella selezione(di qualità scarsa fino a poco tempo fa rispetto agli scandinavi) e anche un pò nell'impostazione degli educatori/addestratori nostrani, molto specializzati su cani di tipo pastori o molossoidi, e pertanto poco flessibili a "nuove esperienze" per così dire. Lo shiba in realtà proprio qualora esprima un forte Ryosei, ovvero una forte capacità enpatica unita ad un notevole spirito di iniziativa, è considerata all'estero un'ottimo cane da disciplina sportiva, avendo oltretutto anche una taglia, una velocità e un'agilità difficilmente battibile. Non a caso in Svezia ci sono diversi campioni assoluti (obedience/bellezza), sia grazie ad una eccellente selezione degli allevatori ma anche grazie ad una diversa impostazione del lavoro di Team.


Soboku: Questo termine è intraducibile in senso letterale nelle lingue giapponesi. E' un concetto tipicamente nipponico e che esprime, in una sola parola, molti concetti intersecati fra loro. "Raffinata semplicità e sobria eleganza" è la definizione che preferisco che deve essere unita al concetto di "naturale bellezza". Quest'ultimo concetto deve essere espresso nello shiba in entrambe le accezioni. Sia come cane privo di artificio, privo di esagerazioni che trova nell'equilibrio delle forme la massima espressione di bellezza, sia nell'avere quel tratto, quell'aspetto ancestrale , vedere uno shiba deve fare lo stesso effetto che vedere un bosco, deve richiamare in tutto e per tutto la vita delle selve, l'animale selvatico. Lo shiba racchiude se vogliamo quel misto di ordine e selvaggio, di natura e disciplina che vengono rappresentati in alcuni bonsai. Lo shiba è nel concetto di Soboku quel pezzo di natura selvaggia che sorniona vive in mezzo a noi, ci osserva. Lo shiba esprime se stesso al meglio nella gioia della ruralità, nelle selve dei monti. Lo shiba nell'aspetto e nell'anima deve essere l'opposto di un maltese (o qualsiasi razza toy/da salotto). Questa qualità è massimamente rara da trovare ancor più nei cani da show che invece tendono all'infantilità dei tratti, alla dolcezza di espressione alla bellezza barocca tipiche di molte razze occidentali.Molti cani British type esprimono esattamente l'opposto di questo concetto, così come alcune linee giapponesi da Show e per gli Show occidentali. Questi cani sono un pò come la Venezia di Las Vegas: una spettacolare imitazione che molti preferiscono o non distinguono dal vero. Soboku è un concetto difficile da comprendere ma è ancora più difficile da riconoscere ed apprezzare oggi come oggi. Per citare mr Kobayashi ( e molti altri), Soboku è la vera essenza dello shiba ma è anche la vera essenza dello spirito giapponese. Per citare un concetto occidentale vicino a quello che significa Soboku, dovremmo rifarci all'architettura e alla moda, riprendendo la base del minimalismo il cui motto è "Less is More".


Tessa è stata Ris Biss It. Nippo Show 2010,

miglior risultato dell'edizione per un cane di nascita occidentale,

battuta solamente da un cane di nascita nipponica avente il medesimo pedigree,

con l'unica differenza che il Cross in Ichisuke di Toyonishiki x Benyryu Line

è stato, per noi, un progetto autonomo nato dai Ns studi sulla razza

e confermato una volta di più da questo evento.

Tessa, quindi, ad oggi, secondo la "Nippo Way"

è il soggetto occidentale che più racchiude in se Kan'i, Ryosei, Soboku,

senza cui uno shiba non può essere tale.

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu